Emissioni ridotte del 15% entro il 2020

Dal Giappone arriva l’intenzione di impegnarsi a ridurre le emissioni nocive entro il 2020. Il Giappone è infatti pronto ad approvare un piano a medio termine per ridurre le emissioni di CO2 entro i prossimi 11 anni. Per Tetsuo Saito, ministro dell’Ambiente giapponese, la riduzione del 15% è “una delle opzioni possibili” a cui il governo sta pensando. Per raggiungere tale obiettivo, secondo il ministro, il Giappone dovrà puntare alla diffusione dell’energia solare, delle eco-tecnologie nel settore auto e delle abitazioni di nuova generazione a basso impatto ambientale. Inoltre con l’utilizzo di foreste per l’assorbimento del biossido di carbonio e l’acquisto di emissioni da altri Paesi, il Giappone potrebbe arrivare ana riduzione del 25%. Lo scorso mese di aprile, il Ministero dell’Ambiente aveva presentato il “Green New Deal” del Sol Levante: “una serie di misure per dare un impulso decisivo al nuovo mercato legato alle tecnologie pulite”, che si ponevano come obiettivo quello di “incrementare il giro d’affari complessivo nazionale di 1,7 volte arrivando a 120.000 miliardi di yen rispetto al 2006” e a “raddoppiare l’occupazione nel settore a 2,8 milioni di posti di lavoro”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: