Il Giappone blocca gli scambi bilaterali con la Corea del Nord

Il governo giapponese ha deciso di vietare l’export verso la Corea del Nord e rendere più dure le norme sulla circolazione delle persone. La decisione è stata presa dopo il test nucleare svolto dalla Corea del Nord lo scorso 25 maggio e porterà alla sospensione degli scambi bilaterali. Le esportazioni dello scorso anno verso la Corea del Nord ammontano a 800 milioni di yen, che corrispondono a circa 6 milioni di euro, con un calo dell’85% rispetto al 2006, quando venne attuata la prima restrizione nelle relazioni bilaterali. La decisione è stata approvata dal consiglio dei ministri, in base anche alla risoluzione 1874 del Consiglio di sicurezza dell’Onu che lo scorso venerdì ha stabilito una serie di sanzioni per il regime comunista. Takeo Kawamura, capo di gabinetto, ha così commentato questa decisione: “Vorremmo che la Corea del Nord prenda in considerazione con serietà la serie di sanzioni, impegnandosi a risolvere le questioni dei rapimenti dei cittadini nipponici, la questione nucleare e dei missili nel suo complesso, lavorando alla normalizzazione dei rapporti diplomatici con il Giappone”. Per quanto riguarda la circolazione delle persone, sarà vietato agli stranieri residenti in Giappone di rientrare se colpevoli di violazione alle norme in vigore sul commercio, in materia valutaria e sui viaggi verso la Corea del Nord.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: