La città incantata di Hayao Miyazaki

La città incantata

La città incantata

Chihiro, una bambina di 10 anni, è in macchina con i genitori, mentre stanno raggiungendo la nuova casa. Chihiro non è contenta del trasloco e si lamenta con i genitori. Il padre prova a prendere una scorciatoia, ma si accorge di aver sbagliato strada, nel momento in cui trova una grossa costruzione che gli impedisce il passaggio. Davanti all’ingresso c’è una grande pietra, che in Giappone significa “per favore non entrare”, ma i genitori della Chihiro sono incuriositi da questa costruzione e decidono di entrare lo stesso. All’interno trovano una città piena di ristoranti e locali, ma non incontrano nessuna persona. Sono attratti dal profumo del cibo ed iniziano a mangiare. In realtà la città è un complesso termale degli spiriti della natura ed appartiene alla potente maga Yubaba, che trasforma i genitori di Chihiro in maiali, per punirli per aver mangiato il cibo sacro degli spiriti. Nel frattempo cala la notte e gli spiriti ospiti delle terme iniziano ad affollare le vie. Chihiro si rende conto che sta lentamente diventando invisibile. Ma incontra Maestro Haku, che sembra un ragazzo della sua età e che le fa mangiare un mirtillo proveniente dal mondo degli spiriti, che blocca la sua trasformazione, permettendole di rimanere viva anche all’interno del complesso magico. Haku le spiega che l’unico modo per evitare di essere catturata dagli uomini di Yubaba è quello di trovarsi un lavoro all’interno delle terme. Per trovare un lavoro, Chihiro viene chiamata Sen, che è un gioco di ideogrammi, non traducibile. La mancanza di un nome le impedisce di abbandonare il mondo controllato da Yubaba. Haku, che ufficialmente è il braccio destro della maga, la aiuta di nascosto. Chihiro vuole salvare i genitori, ma per farlo, deve crescere interiormente, grazie al duro lavoro a cui è sottoposta nelle terme. Nel frattempo tra lei ed Haku nasce l’amore. Questo legale e l’altruismo che contraddistingue Chihiro, le permettono di salvare i genitori e di aiutare Haku a ritrovare il suo vero nome. Ma i due ragazzi appartengono a mondo diversi e così devono lasciari, con la promessa di rivedersi. Usciti  dal mondo magico i genitori non ricordano nulla, ma si accorgono che è passato molto tempo, mentre Chihiro non dimentica nulla.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: