Dietro front per il videogioco sulla guerra in Iraq

Konami

Konami

L’azienda giapponese di videogame Konami ha annunciato che non sarà messo in commercio il gioco sulla guerra in Iraq, che sarebbe dovuto uscire il prossimo anno. Il gioco era ambientato durante i giorni della sanguinosa battaglia di Falluja del novembre 2004, ma le proteste suscitate alla notizia della sua uscita hanno convinto l’azienda a cancellare la pubblicazione. La software house è stata infatti letteralmente sommersa dalle proteste di chi sosteneva che non si poteva fare un videogame su un episodio così triste della storia contemporanea. Il videogame, chiamato Six days in Fallujah, era stato sviluppato dalla società americana Atomic Games e la storia si basava sulla ricostruzione dell’operazione militare condotta dall’esercito americano nella città irachena, dove, secondo le stime, hanno perso la vita almeno 2.000 persone. Un portavoce della Konami ha dichiarato: “Dopo aver visto la reazione del pubblico durante l’anteprima tenuta negli Stati Uniti abbiamo deciso di rinunciare alla vendita del titolo. Intendevamo solamente riproporre la realtà delle battaglie in modo che i giocatori potessero immedesimarsi nell’azione e provare la sensazione di essere lì”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: