Nuova polemica sul tempio shintoista di Yasukuni

Yasukuni

Yasukuni

Il primo ministro, Taro Aso, nei giorni scorsi è stato coinvolto in una discussione sul Santuario shintoista Yasukuni di Tokio, molto spesso al centro di polemiche. Da quando ha assunto il potere nel governo, infatti, Taro Aso non ha mai visitato il discusso tempio, pur avendo fatto deporre davanti al santuario una pianta chiamata sakaki nel giorno di apertura del festival annuale della primavera di Yasukuni. Secondo la tradizione durante questo festival si deve deporre una pianta sakaki in un tempio shintoista, in quanto i rami della pianta sono considerati i “protagonisti di una sorta di cerimonia di transustanziazione degli spiriti di tutti coloro che sono morti per l’imperatore”. Quindi anche se il premier non è si è recato personalmente al tempio, l’invio della pianta è stato considerato come una vera e propria visita. E per questo motivo la Cina ha espresso preoccupazione nei confronti del “rapporto” tra il premier ed il tempio shintoista. Ma perché questo santuario può creare problemi diplomatici tra la Cina e il Giappone? Perché il santuario è dedicato ai giapponesi morti in tutte le guerre, con tavolette commemorative di circa 2 milioni di persone. E tra queste ci sono anche alcuni generali che si sono macchiati di gravi crimini verso i civili nelle guerre di invasione perpetrate dal Giappone in Cina e in Corea, tra cui il generale Hideki Tojo, che da molti è considerato l’Hitler del Giappone.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: