Neolaureati in cerca di lavoro

Nel mese di marzo in Giappone si chiude l’anno accademico e ad aprile i neolaureati iniziano a lavorare. In genere le aziende ad ottobre inviano nelle scuole le offerte di lavoro, in modo da dare la possibilità agli studenti che stanno per concludere il loro percorso di studi di trovare la giusta occasione per iniziare a lavorare appena terminati gli studi. Le “naitei”, cioè le promesse informali d’impiego, rappresentano da sempre una ottima possibilità per aiutare gli studenti a trovare subito una occupazione. Ma con la crisi economica, molte aziende lo scorso ottobre non hanno potuto presentare le offerte di lavoro. Secondo il settimanale Shukan Diamond, questo rappresenta un grande problema. Il Ministero della Salute e del Lavoro vuole ora pubblicare i nomi delle aziende che non hanno mantenuto il loro impegno, inviando le offerte di lavoro nelle scuole. Ma con la crisi molte aziende si sono trovare a dover ridurre il numero delle assunzioni. La Toyota è scesa da 900 a quasi 600 nuove assunzioni. Ed i neolaureati di Tokyo quest’anno saranno 150.000. Tutti in cerca di lavoro. Hirokazu Hikuch della Triumph, azienda che si occupa di risorse umane, ha spiegato: “La partecipazione agli incontri informativi è aumentata di tre o quattro volte rispetto all’anno scorso e questo fa una buona impressione ai datori di lavoro. Ma gli studenti sono così ansiosi di trovare un posto che scelgono le aziende senza chiedersi se sono davvero quelle che fanno per loro”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: