Scoperto il virus dell’aviaria in un allevamento di quaglie

Quaglie

Quaglie

La variante H7 ad alta patogenicità del virus dell’aviaria è stata scoperta in un allevamento di quaglie che si trova a Toyohashi, nella prefettura di Aichi. L’allevamento fa parte di una azienda agricola familiare. Il ministero dell’Agricoltura giapponese ha confermato che il ceppo di influenza aviaria che è stato isolato appartiene alla variante H7. E’ il primo caso registrato nel paese del Sol Levante negli ultimi 84 anni. Per i funzionari del minister la variante della malattia potrebbe avere una “virulenza attenuata”, perché le quaglie trovate positive non sono morte. Per questo motivo si esclude la diffusione dell’infezione in altre aree del Giappone. Nell’area in cui è stato trovato il virus, tuttavia, le autorità sanitarie hanno bloccato qualsiasi spostamento del pollame nel raggio di 10 chilometri e vietato la vendita di uova. In via precauzionale si procederà all’abbattimento di circa 320.000 animali e alla distruzione dei mangimi. La variante H7 è ad alto rischio, ma raramente riesce a trasmettersi all’uomo. Se anche dovesse trasmettersi all’uomo, comunque, le conseguenze per la salute sono limitate.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: