Primo caso di eutanasia dopo il nuovo protocollo

Nell’ottobre del 2007  la Japanese Association for Acute Medicine, l’Associazione nazionale per la cura delle sindromi acute, ha stabilito il nuovo protocollo che regolamenta i casi di eutanasia. Nei giorni scorsi per la prima volta dall’attuazione del protocollo, i medici di un ospedale nella prefettura meridionale di Fukuoka hanno staccato i macchinari che tenevano in vita un paziente di 60 anni in stato terminale. Il paziente era stato ricoverato diversi mesi fa in gravi condizioni a causa di problemi respiratori. Da subito era stato necessario l’utilizzo dei macchinari, ma le condizioni dell’uomo si sono aggravate con complicazioni irreversibili per diversi organi vitali. I familiari hanno così chiesto di staccare i macchinari di supporto che lo tenevano in vita, in quanto era il desiderio dell’uomo di non vivere in quella maniera. Un rappresentante dell’equipe medica ha dichiarato: “C’è sempre il timore che i dottori in questi casi possano essere accusati di omicidio e per questo speriamo che il governo faccia chiarezza in tempi rapidi approvando una legge apposita».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: