Il Giappone vuole partecipare a missione internazionale contro i pirati

Il Giappone sta prendendo in considerazione la possibilità di inviare navi militari nel Golfo di Aden per partecipare alla missione internazionale lanciata contro i pirati attivi al largo delle coste somale. La notizia è stata diffusa dal quotidiano Yomiuri, secondo il quale Tokyo potrebbe inviare alcune navi prima di approvare la norma che autorizza la missione. Invio che sarebbe autorizzato in quanto considerato una misura di emergenza. La notizia ha comunque suscitato diverse proteste da parte dei partiti di opposizione.
Secondo la Costituzione adottata dopo la II Guerra Mondiale le forze armate hanno carattere solo difensivo; quindi l’invio delle navi al largo della Somalia potrebbe creare problemi se finissero sotto attacco o dovessero intervenire a sostegno di navi alleate.
Nel 2008 i pirati  somali hanno compiuto 111 attacchi alle navi, catturandone 42 e ottenendo decine di milioni di dollari di riscatto. Attualmente 15 navi sono ancora nelle mani dei pirati.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: