Proteste per l’arrivo della portaerei nella base di Yokosuka

Nonostante la pubblicità sotto forma di manga attuata nelle scorse settimane dalla marina americana per tranquillizzare la popolazione giapponese in previsione dell’arrivo della nuova portaerei, le proteste non si placano.
E l’arrivo della portaerei nucleare “George Washington” nella base giapponese di Yokosuka è stato accolto dalle proteste di centinaia di dimostranti.
La Washington ha un equipaggio di 5.600 persone ed è in grado di trasportare fino a 70 aerei.
Le proteste riguardano la pericolosità del reattore nucleare, l’aumento del personale militare e la possibilità che la base di Yokosuka, a sud di Tokyo, diventi un possibile bersaglio in caso di conflitto fra gli Stati Uniti e un altro Paese.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: